Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Input Buffer non convenzionale (con bootstrapping)

Discussioni di carattere generale sugli effetti analogici e non..
Rispondi
Avatar utente
Tucos
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 859
Iscritto il: 16/01/2011, 22:35

Input Buffer non convenzionale (con bootstrapping)

Messaggio da Tucos » 13/02/2018, 1:30

Mi stavo documentando sui buffer per un mio MIDI Wah http://www.diyitalia.eu/viewtopic.php?f ... 66#p118666
Mi sono inbattuto in questo schema insolito:
buffer2.png
Preso da questo sito http://coldcrafteffects.net/blog/ultima ... er-system/
Praticamente è un buffer ad OpAmp con un transistor di Bootstrap in ingresso. Il realizzatore dichiara che la funzione sia quella di ridurre il rimuore e ridurre i disturbi di radio frequenze.

Qui c'è l'unico report che sono riuscito a trovare di qualcuno che lo ha costruito, ma il thread si è poi discostato dal progetto originale http://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?t=64267

Qualcuno si è già imbattuto in questo tipo di buffer e/o saprebbe darmi maggiori spiegazioni in merito.
Per la mia limitata conoscenza so che il transistor di bootstrap serve solo ad incrementare ulteriormente l'impedenza di ingresso, ma questo è davvero necessario con un OpAmp, inoltre non rischia di essere questa stessa impedenza di ingresso eccessivamente alta causa di immissione di rumori provenienti da radio frequenze?

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7333
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Input Buffer non convenzionale (con bootstrapping)

Messaggio da robi » 13/02/2018, 10:37

Ciao,
Non l'ho mai costruito, ma feci le tue stesse considerazioni iniziali che mi fecero scegliere di non costruirlo.
Però chiaramente potrei sbaLiarmi! :face_green:

alexradium
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 680
Iscritto il: 07/06/2011, 14:18

Re: Input Buffer non convenzionale (con bootstrapping)

Messaggio da alexradium » 13/02/2018, 18:55

Tucos ha scritto:
13/02/2018, 1:30
Mi stavo documentando sui buffer per un mio MIDI Wah http://www.diyitalia.eu/viewtopic.php?f ... 66#p118666
Mi sono inbattuto in questo schema insolito:
buffer2.png

Preso da questo sito http://coldcrafteffects.net/blog/ultima ... er-system/
Praticamente è un buffer ad OpAmp con un transistor di Bootstrap in ingresso. Il realizzatore dichiara che la funzione sia quella di ridurre il rimuore e ridurre i disturbi di radio frequenze.

Qui c'è l'unico report che sono riuscito a trovare di qualcuno che lo ha costruito, ma il thread si è poi discostato dal progetto originale http://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?t=64267

Qualcuno si è già imbattuto in questo tipo di buffer e/o saprebbe darmi maggiori spiegazioni in merito.
Per la mia limitata conoscenza so che il transistor di bootstrap serve solo ad incrementare ulteriormente l'impedenza di ingresso, ma questo è davvero necessario con un OpAmp, inoltre non rischia di essere questa stessa impedenza di ingresso eccessivamente alta causa di immissione di rumori provenienti da radio frequenze?
il buffer in entrata è il tipico bootstrap che usa Cornish in tutti i suoi effetti e pedaliere,ma non l'ha certo inventato lui.
Vantaggi? il fatto di poter ottenere un'impedenza relativamente alta utilizzando resistenze di valore molto più basso rispetto ai megaohm del classico operazionale fa sì che teoricamente ci sia anche meno rumore.
Io l'avevo costruito e mi era sembrato molto più neutro di un tipico opamp,più chitarristico se vogliamo,anche se il buffer della Visual sound è altrettanto buono,per le radiofrequenze basta una o due resistenze e un ceramico.
Nel tuo caso,visto che si tratta di un rack,mi sembra un pò ridondante,perchè penso tu parta dalla pedaliera già con un send bufferizzato e arrivi all'unità dove in caso ti basterebbe il classico foxrox ad impedenza di uscita variabile,che è già sullo schema.

Avatar utente
Tucos
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 859
Iscritto il: 16/01/2011, 22:35

Re: Input Buffer non convenzionale (con bootstrapping)

Messaggio da Tucos » 14/02/2018, 14:09

il fatto di poter ottenere un'impedenza relativamente alta utilizzando resistenze di valore molto più basso rispetto ai megaohm del classico operazionale fa sì che teoricamente ci sia anche meno rumore.
Avresti qualche link per approfondire questo argomento, sarei davvero curioso di capirne di più.
Io l'avevo costruito e mi era sembrato molto più neutro di un tipico opamp
Avevi seguito proprio questo schema? Oppure hai qualcos'altro di verificato?
anche se il buffer della Visual sound è altrettanto buono
Hai qualche schema da passarmi?
per le radiofrequenze basta una o due resistenze e un ceramico.
Quali frequenze vanno tagliate per questi tipi di filtro? Immagino che tagliare poco sopra la soglia udibile (20KHz) abbia comunue ripercussioni sulla trasparenza del suono.
Nel tuo caso,visto che si tratta di un rack,mi sembra un pò ridondante,perchè penso tu parta dalla pedaliera già con un send bufferizzato e arrivi all'unità dove in caso ti basterebbe il classico foxrox ad impedenza di uscita variabile,che è già sullo schema.
No, salvo concerti in cui è necessario pilotare lunghi cavi, il rack sarà utilizzato come primo effetto. Questo progetto nasce proprio dal fatto che odio utilizzare pedaliere, controllo tutto da remoto in MIDI, anche il tube screamer lo controllo con gli switch del G-major.


Rispondi