Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Re:Progetto provavalvole digitale

Tutto ciò che riguarda l'elettronica digitale, dalla porta not al protocollo midi... e oltre!
Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7343
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da kagliostro » 01/04/2015, 12:50

Ciao Luix Bentornato tra di noi :salu:

Scusa, non per mettere paletti, è solo un'idea

se usassimo dei trasformatori di isolamento 220v/220v (basterebbero da 40VA) e ne usassimo due, potremmo avere, utilizzando solo il primo circa 300v DC e mettendo i due secondari in serie potremmo arrivare a circa 600v DC, riservando l'uso dei mosfet per ricavare dall'anodica "grezza" la tensione esatta che ci serve, o 600v pensi siano troppo pochi ?

K

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3089
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da luix » 01/04/2015, 13:05

ciao!

figurati, nessun problema!

no 600V vanno più che bene, come puoi vedere dalle caratteristiche delle valvole, per tensioni piuttosto alte sono rette quindi basta prendere tre o quattro punti e li congiungi.

il problema degli alimentatori lineari è che se ho in ingresso 600V e gli faccio tirar fuori 10V con 150mA ho da dissipare 590V*0.15A = 88W!!

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7343
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da kagliostro » 01/04/2015, 13:09

Però con due step 300vDC e 300v DC + 300v DC il problema sarebbe in parte risolto

Basterebbe lasciare una delle due tensioni fissa e inserirla e disinserirla in serie all'altra che sarebbe controllata da x a 300v

Cosa dici ?

K

Avatar utente
Vicus
Braccio destro di Roger Mayer
Braccio destro di Roger Mayer
Messaggi: 1847
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da Vicus » 01/04/2015, 13:17

All'epoca quando ci pensai su il più grande problema era come misurare la corrente. Avevo pensato ai trasformatori di corrente però non arrivano a misurare la continua. Bisognerebbe misurare degli impulsi.

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3089
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da luix » 01/04/2015, 17:53

per il 300+300 ci penso un attimo... dovrei vedere quanto buona è la regolazione di un convertitore buck, c'è questo documento che spiega come fare un convertitore buck che dai 220V rettificati (circa 300V dc) tira fuori 5V.

per la misura della corrente, se la si fa sul catodo con una resistenza da 1 ohm, 0.15A*1ohm = 0.15V il che non influenzerebbe gran che il punto di lavoro di un pentodo, per i triodi forse si ma comunque non arrivano a 150mA, una 12AT7 arriva al massimo a 20mA che sollevano il catodo di 20mV... il problema è che non potremmo testare le valvole a riscaldamento diretto perchè il catodo è il filamento stesso....
sarei più propenso ad usare un sensore ad effetto hall, magari il più piccolo possibile, fin'ora ho visto solo quello da 50A ma mi sembra eccessivo!

se ci si accontenta di non misurare triodi a riscaldamento diretto, la texas ci fornisce questo spunto

Avatar utente
Vicus
Braccio destro di Roger Mayer
Braccio destro di Roger Mayer
Messaggi: 1847
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da Vicus » 01/04/2015, 19:18

E la corrente della griglia schermo come la misuriamo?

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7343
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da kagliostro » 01/04/2015, 21:32

Noi di che tensione minima anodica da tirar fuori stiamo parlando ?

K

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3089
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da luix » 03/04/2015, 12:27

Hai ragione vicus, alla corrente di griglia non avevo pensato! si vede che sono un po arrugginito :face_green:

come sensore hall ho trovato l'ACS712 che arriva a 5A e potrebbe essere usato amplificando il segnale con un opamp low noise e limitando la banda a qualche kHz in modo da limitare i disturbi...

altrimenti a pagina 6 di questo documento viene spiegato come misurare correnti con opamp avendo tensioni di 500V, ci potremmo accontentare di quella tensione.

Avatar utente
Vicus
Braccio destro di Roger Mayer
Braccio destro di Roger Mayer
Messaggi: 1847
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da Vicus » 03/04/2015, 13:34

C'è anche questo A1369 solo che non ho capito come si calcola il rapporto tensione in uscita/corrente.
Si prende il filo che va alla griglia schermo, gli si mette attorno una spira in ferrite con un piccolo taglio e si inserisce il sensore.

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3089
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da luix » 08/04/2015, 12:38

guarda, con questo mosfet a canale P arriviamo fino a 600V, ovviamente dovremmo avere un margine di sicurezza di almeno una cinquantina di volt, io penso che 550V siano più che sufficienti per testare quasi tutte le valvole audio.

per quanto riguarda le tensioni, dato che un trasformatore di isolamento dovremmo usarlo anche per l'elettronica di controllo, direi di fare più o meno come suggerito da kagliostro, usiamo un avvolgimento da 200Vdc su cui mettere un convertitore buck per fare da 5V a 200V ed un convertitore boost o forward con cui fare da 200V a circa 500V.

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7343
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da kagliostro » 08/04/2015, 12:58

Deve essere necessariamente un canale P ?

Mosfet STW11NK100Z (1000v 8.3A)

http://docs-europe.electrocomponents.co ... db2783.pdf

e deve proprio essere un Mosfet ?

IGBT FGA20S120M (1200v 40A)

http://docs-europe.electrocomponents.co ... 0c97d7.pdf


---

Se si hanno due secondari da 200v-220v basta rettificarne solo uno, mentre l'altro lo si rettifica e controlla, quando servono più dei volt disponibili dal secondario controllato, si aggiunge la tensione dell'altro in serie

K

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3089
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da luix » 08/04/2015, 18:08

si per usare il sensore di corrente della linear tecnologies (che poi altro non è che un opamp per strumentazione) è necessario un mosfet a canale P che dall'alta tensione ricavi una tensione diminuita del valore della tensione di zener, in questo modo l'integrato ha come massa 600V-Vz e dunque non supera il valore massimo di tensione di alimentazione...

altrimenti bisogna trovare un sensore ad effetto hall che però abbia una buona sensibilità a correnti bassissime, ad esempio per i triodi di segnale anche di 20uA...

Avatar utente
Vicus
Braccio destro di Roger Mayer
Braccio destro di Roger Mayer
Messaggi: 1847
Iscritto il: 15/07/2007, 18:43
Località: Rossano Veneto VI

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da Vicus » 08/04/2015, 22:24

L'alternativa è quella di usare una sinusoide e misurare la corrente con un trasformatore di corrente, misurazione true rms e siamo apposto.

Perchè con la tua soluzione come la fai variare la tensione di riferimento per l'opamp?

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7343
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da kagliostro » 22/04/2015, 21:17

Avevo provato a chiedere se si trovassero mosfet canale P che sopportano più di 600v (di N, come risaputo, ce ne sono a iosa)

e mi han passato questo link con un progetto (di cui è disponibile anche un kit)

non ricordo se questo specifico progetto fosse già stato preso in esame (forse si, forse no)

non sono in grado di valutarne appieno le caratteristiche, ma mi pare interessante

e valga la pena di essere esaminato nei dettagli

http://www.dos4ever.com/uTracer3/uTracer3.html

K

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3089
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re: Re:Progetto provavalvole digitale

Messaggio da luix » 24/04/2015, 10:21

Interessantissimo!

devo dire che il tizio si è fatto camminare la testa!

mi piace sopratutto la parte relativa alla tensione negativa di griglia...

Rispondi