Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Teoria trasformatori applicata.

Discussioni su tutto ciò che riguarda l'elettronica e le sue applicazioni
MapleMarco
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2598
Iscritto il: 02/06/2012, 14:22
Località: Mirano (VE)

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da MapleMarco » 24/10/2014, 13:39

circa 2.2A/mmq
tra l'altro lo 0.315 al primario è corretto...quindi proprio non capisco perchè un secondario così sottodimensionato :hummm_1:
CHE DIO B'ASSISTA!

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7315
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da robi » 24/10/2014, 14:29

Considera che Marshall lavora su 8 e 16 come standard.
É anche risaputo che i Marshall a 4 ohm suonano diversi.

MapleMarco
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2598
Iscritto il: 02/06/2012, 14:22
Località: Mirano (VE)

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da MapleMarco » 24/10/2014, 14:36

anche questo è vero...
mi pare assurdo però....che se con una cassa da 4 ohm, supero i 25, 30W...mi si bruci il TU!
:hummm_1: forse mi sfugge qualcosa...
CHE DIO B'ASSISTA!

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7315
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da robi » 24/10/2014, 18:17

Beh, dentro il trafo non ci butti 100W continuativi, e quel limite non è un limite invalicabile.
Inoltre spesso effettivamente suoniamo molto sotto tale valore.

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7376
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da Kagliostro » 24/10/2014, 19:47

Beh, visto che pare si tratti solo dell'avvolgimento per i 4 ohm, non si potrebbe pensare di ritoccare i valori in modo da sistemare ?

K

MapleMarco
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2598
Iscritto il: 02/06/2012, 14:22
Località: Mirano (VE)

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da MapleMarco » 24/10/2014, 20:54

concordo tutto quanto detto....
ma personalmente...se so che il finale può spingere fino a 100W, AL MASSIMO...risico di un 20%..non di più!! :hummm_1:

magari sono esagerato....per dio...ma almeno così sto tranquillo!!!

(comunque il TU a singola gola....non sarà del tutto paragonabile con l'altro.....non ho resistito alla tentazione di spingere il primario alto e avrà uno Zaa di 2800...contro i 2300 di quello a due gole... :mart: )
CHE DIO B'ASSISTA!

MapleMarco
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2598
Iscritto il: 02/06/2012, 14:22
Località: Mirano (VE)

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da MapleMarco » 26/10/2014, 10:10

Quando dicevo che a singola gola si ha la possibilità di curare molto di più gli avvolgimenti....non scherzavo! :face_green:
quello in foto è il primo strato del secondo semiprimario...subito sotto ci sta un avvolgimento con filo da 1.2mm!
con un pò di attenzione, e qualche stratagemma......l'accostamento delle spire è perfetto!
DSCN2318.JPG
CHE DIO B'ASSISTA!

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7315
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da robi » 26/10/2014, 12:55

Bello preciso!
Che specifiche hai usato per avvolgerlo?

MapleMarco
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2598
Iscritto il: 02/06/2012, 14:22
Località: Mirano (VE)

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da MapleMarco » 26/10/2014, 13:44

Ecco qua com'è fatto l'agggggggeggio!

nucleo da 32mmx40mm (circa 110VA)
2400ohm (2500 sotto carico)- 4/8ohm

Primario : 89 spire x 8 strati (o.32)
Secondario: 33 spire (1.15) + 33 spire (1.15) + 25 spire bifilari (o.9 + o.65) + 25 spire bifilari (o.9 + o.65) + 50 spire (o.8)
Primario: 89 spire x 8 strati (o.32)

Configurazioni secondari sempre in carico (switchabili con un DPDT):
8 ohm (calcolato per 110W):
le due 33 parallellate e messe in serie al 50 parallellato alle due 25 in serie tra loro.
4 ohm (calcolato per 96W):
le due 33 parallellate e messe in serie alle due da 25 parallellate tra loro (e il 50 in serie alle due da 33 serve per avere il NFB sempre a 8 ohm)

Essendo che il finale dovrebbe dare nominalmente 120W, il massimo margine che mi consento, come detto, è il 20%...
e per fortuna che me lo son concesso sto 20%, perchè i lamierini sono entrati talmente a filo con gli avvolgimenti, che un millimetro in più e non avrei più chiuso il trafo :face_green:
CHE DIO B'ASSISTA!

Avatar utente
robi
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7315
Iscritto il: 17/12/2006, 13:57
Località: Alba

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da robi » 26/10/2014, 14:13

Per il prossimo trasformatore è indispensabile questo strumento:
Immagine

Avatar utente
pasqua86
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 676
Iscritto il: 19/06/2012, 20:49
Località: Provincia di Padova

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da pasqua86 » 26/10/2014, 23:24

:ihihi: :ihihi: :funn:

Avatar utente
delga
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 523
Iscritto il: 07/02/2012, 23:37
Località: prov. di Teramo

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da delga » 03/11/2014, 22:29

Ciao!

Adesso che l'impeto iniziale si è un po' calmato, volevo far notare che avevo postato una "simulazione di progettazione" di un trasformatore, per vedere se ho capito almeno la parte teorica. Solo che è finito in fondo alla prima pagina ed è stato (giustamente) sotterrato da tutti gli altri post.

Se qualcuno volesse dargli un'occhiata e darmi un riscontro, beh...ne sarei molto grato :love_1:

Buona serata a tutti!

delga

MapleMarco
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2598
Iscritto il: 02/06/2012, 14:22
Località: Mirano (VE)

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da MapleMarco » 04/11/2014, 13:56

alcune scelte tendono ad essere belle abbondanti,
ma in pratica si, è corretto quanto hai scritto!
CHE DIO B'ASSISTA!

Avatar utente
delga
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 523
Iscritto il: 07/02/2012, 23:37
Località: prov. di Teramo

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da delga » 04/11/2014, 20:53

Ciao Marco,
Grazie della risposta! Abbondante è il diametro dei fili? Oppure la sezione del nucleo?

MapleMarco
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2598
Iscritto il: 02/06/2012, 14:22
Località: Mirano (VE)

Re: Teoria trasformatori applicata.

Messaggio da MapleMarco » 04/11/2014, 22:21

a dire il vero...un pò entrambi!
hai seguito alla lettera quanto suggerisce il giunchi?? :hummm_1:

nulla di grave eh..ti assicuri una massima stabilità del trafo!
CHE DIO B'ASSISTA!

Rispondi