Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Amplino double-face

Discussioni di carattere generale sugli amplificatori valvolari...
Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 31/08/2015, 23:22

Carissimi, voglio postare il progetto dell’ampli che ho in mente. L’idea nasce da alcuni spunti principali:
- Bassa potenza per utilizzo in casa (circa 3W)
- Finale comunque push-pull (vedi Blackstart HT1 / HT5)
- Preamp basati su storici amp usati da SRV e Hendrix (pre 1: Fender vibroverb/super reverb / Pre 2: Marshall 1959 plexi
- Switch completo con tanto di master indipendente per i due canali / preamp
Gli schemi di riferimento vengono da questo sito, da http://www.aronnelson.com (finale con ECC99), da EL34world etc. etc.
Ho anche preso la palla al balzo di un post sulla PI “concertina” per eliminare ½ valvola e rendere il tutto piu’ custom (ovvero maggior copia/incolla :-)).
Il progetto mi e’ poi un po’ esploso per la voglia di aggiungere il FX-loop (anche se si dice che con finali a bassa potenza, che danno distorsione di loro, non serva).
La sezione di switch non e’ ancora disegnata. L’idea e’ di switchare anche in input (il tutto a rele’) fregandosene dell’eventuale “click” o bump, visto l’utilizzo.
Ho varie e svariate domande da porvi, le prime che vengono in mente, partendo da quelle piu’ metafisiche:
- Il tutto sta’ in piedi?
- Come suonera?
- Ci sono castronerie grossolane nel circuito?
- Visto che e’ il primo progetto DIY, sara’ troppo complicato realizzarlo da “0”? io confido nella possibilita’ di costruirlo e/o testarlo “a blocchi” ma confido nella vostra esperienza.

Le tensioni sono 350V di anodica per il PA ed a scalare con serie di resistenze puramente copiancollate dallo schema Fender, 340V per PI e FX-loop, 320V per i preamp.
- Possono andare?
- Ha senso avere una tensione piu’ bassa per il preamp Marshall?

Il FX loop e’ disegnato per avere un abbattimento ad 1/3 del segnale per poi recuperare ed amplificare. Il gain totale e’ ca. 16X per simulare il guadagno di una PI “longtail” classica. Domande:
- L’abbattimento puo’ essere troppo basso per pilotare effetti a pedale?
- Per ridimensionare il tutto correttamente, con che segnale di ingresso dovrei simulare il tutto (in rete ho letto di tutto, dai 20mV a piudi 10V...)?
Domande sulla BOM, avrei selezionato quanto sotto, e’ OK?
- TA: Hammond 369AX -> 250V AC -> 350V DC
- TU: Hammond 135E

Allego lo schematico ancora mancante della sezione di alimentazione e switch. Sara’ a bassa risoluzione, diciamo come prova di post...
MOD: aggiungo PDF in cui si legge meglio lo schematico

Grazie dell’aiuto, Marco
Allegati
Final_3.pdf
low res schematic
(19.46 KiB) Scaricato 62 volte
schema_rev_3.jpg
high res schematic

Avatar utente
Dom
Diyer Esperto
Diyer Esperto
Messaggi: 488
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Amplino double-face

Messaggio da Dom » 03/09/2015, 18:59

Ciao,

Se mi permetti ti do 2 consigli:

1- fossi in te, dato che non hai prerogative di sostanziali wattaggi, andrei con un bel single ended. Innalzi il riferimento verso massa dei filamenti con almeno + 40/50 volts e scordati rumore o ronze ( ovviamente se tutte le masse sono ok e se hai cablato il tutto per bene).

Vantaggio in più: risparmi mezzo triodo che occupi pet la concertina. Ti può sempre tornare utile per un ulteriore stadio di gain incazzato o per un fx loop maggiorato.

2- lascia perdere lo switch all'input. Te lo dico perchè mi sono puntato sullo scoprire le differenze che si ottengono con lo switch all'input e/o mandare il segnale in parallelo ad entrambi gli stadi (mettendo in mute in punti specifici, ovviamente).

Anche se ancora non aggiorno il thread dove ne parlo, ti posso anticipare che a meno che non sei BATMAN, difficilmente sentirai differenze timbriche o perdite sonore ( che ci sono. Ne sono sicuro, ma devo provare a fare dei test con l'oscilloscopio per avere risultati attendibili prima di poter parlare.).

Se usi switch all'input, è anche possibile riuscire a non avere pop o BUMP, ma devi cablare i relè con dei riferimenti a massa e assicurarti che le griglie degli stadi abbiano SEMPRE il riferimento a massa prima dello swicth. Pena: un microsecondo di interdizione dello stadio che bello non è!

Ovviamente sono solo dei consigli. La scelta è sempre tua.

P.s.: presumo che il pre "lead/crunch" sia quello in basso. Sei sicuro che c33 debba essere di 250uF????? Forse voleva essere 25uF. Ma anche in quel caso, se cerchi o vuoi un minimo di definizione o "focus" su pre distorti, ti consiglio di scendere come capacità. Ingolfi lo stadio successivo di basse.

A meno che tu non desideri proprio una cosa del genere ( che ci può stare benissimo, intendiamoci), secondo me è un pò troppo.

Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Re: Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 07/09/2015, 18:49

Ciao Dom e grazie.

1) Per il finale, il push-pull era uno dei punti fermi...ora mi costringi a vedere cosa guadagnerei con il single-end...
2) OK per no input switch. leggevo le tue analisi in tal senso. Mi hai convinto.
3) i 250uF sono presi dallo schema del plexi-1959 della galleria. Sono ampiamente in tempo per le modifiche...

Domanda: siccome il suono viene dall'ampli e dagli effetti (quoto il post di Kagliostro nel "bar" :-)), Hendrix su quale canale entrava nella Plexi?

Marco

P.S. Sto' elaborando la risposta al post del "bright cap" nei ritagli di tempo...ce la faro'.

Avatar utente
Dom
Diyer Esperto
Diyer Esperto
Messaggi: 488
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Amplino double-face

Messaggio da Dom » 07/09/2015, 21:37

Per il finale o push pull o single ended, io non voglio assolutamente "constringerti". Ti invito solo a pensarci sopra, anche allo scopo di risparmiare un triodo.

Se vuoi potenza ridotta, credo che in questo caso sia anche uno spreco il push pull.

Lasciando da parte i miei gusti personali tra le 2 categorie di finale, il mio rimane solo un invito a rifletterci. Tutto quà.

Sui 250 uF puoi rimanere fedele allo schema originale e poi decidere se il caso di cambiare valore. Magari potrebbe piacerti così, ma ti consiglio di provare a sentire materialmente la differenza abbassando quel valore.

Per la domanda da te posta, non so risponderti. A questo scopo sarebbero più adatti Kagliostro, Robi o Maplemarco.

Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Re: Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 11/09/2015, 9:21

Ciao Dom, ho preso giustamente la tua come suggerimento ad investigare il finale SE, no problem. Il fatto e' che facendo ulteriori ricerche sto' trovando cose ancora interessanti sul PP con ECC99 :-).

Salutoni,

Marco

Avatar utente
Dom
Diyer Esperto
Diyer Esperto
Messaggi: 488
Iscritto il: 07/09/2013, 15:38
Località: Abruzzo (Te)

Re: Amplino double-face

Messaggio da Dom » 11/09/2015, 19:55

Overdrive ha scritto:....Il fatto e' che facendo ulteriori ricerche sto' trovando cose ancora interessanti sul PP con ECC99 :-)...
Bene, allora. Tienici aggiornati. Sono curioso.

Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Re: Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 16/10/2015, 18:04

Ciao a tutti, il progetto, su carta (file...), procede.

Prima di finalizzarlo e procedere con BOM, layout ed acquisti ho un paio di dubbi da chiarire:

1) la ECC99 usata come finale e' data a 5W max. Essendo un doppio triodo, i 5W sono totali o per triodo?
Il perche': dovendo dimensionare il finale, la corrente di bias la calibro al 70% dei 5W od al 50% di 2.5W? La questione e' importante in quanto con i 350V DC che volevo usare risulta difficile scendere sotto i 2.5W per triodo e nel caso dovrei scendere con l'anodica.

2) un trasformatore di alimentazione toroidale (tipo il TT tt-t50 - Toroidal 50VA) ha particolari svantaggi rispetto ad un piu' complesso "standard" non avendo prese centrali? il vantaggio e' ovviamente il costo.

Grazie del supporto ed a presto con schematico finale (chiuse le questioni sopra, sopratutto la #1).

Saluti, Marco

P.S. schemi interssanti di PP con ECC 99 da tubetown (https://www.tube-town.net/cms/?DIY/LoW-Projekte)
P.S. 2: buoni riferimenti per la progettazione trovati su "valve wizard" (http://www.valvewizard.co.uk/)

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7345
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Amplino double-face

Messaggio da Kagliostro » 16/10/2015, 18:21

Puoi benissimo usare il toroidale per il TA

quanto alla dissipazione, parlando in generale, raggiungere la dissipazione massima di ogni triodo non è di solito ammissibile e nei datasheet, a volte, si trova qual'è la dissipazione ammessa per l'uso contemporaneo dei due triodi

K

Avatar utente
neroagani
Diyer
Diyer
Messaggi: 154
Iscritto il: 05/11/2012, 11:30

Re: Amplino double-face

Messaggio da neroagani » 16/10/2015, 19:16

ciao
la ecc 99 ha massimo 5 Watt di potenza musicale
nel sito di tubetown la danno a 3,5 watt circa di uscita .
SII PUOO' FAAAAAREEEEEEEE!!

Avatar utente
neroagani
Diyer
Diyer
Messaggi: 154
Iscritto il: 05/11/2012, 11:30

Re: Amplino double-face

Messaggio da neroagani » 16/10/2015, 19:21

se intendevi la dissipazione anodica , ogni triodo ha 5 watt di limite massimo
5 * 0,7 = 3,5 W a a triodo .
ciaociao :ok_1:
SII PUOO' FAAAAAREEEEEEEE!!

Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Re: Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 19/10/2015, 7:19

Grazie. A questo punto posso congelare lo schematico e procedere. A presto.

Marco

Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Re: Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 29/02/2016, 18:25

Carissimi, dopo “qualche settimana” di revisione e stesura del layout torno a presentare il progetto.
Purtroppo rimarra’ sulla carta ancora per un po’ (qualche mese...) in attesa di sistemare il laboratorio nella cantina.

Le modifiche sostanziali allo schematico riguardano:
Stadio “Marshall”: primo stadio di guadagno portato al catodo 2.7k+0.68u (input “1” del classico 1959).
Loop Effetti:
a) Corretto errore concettuale dello stadio di Send
b) Reso ~ trasparente come guadagno (~50X partizione di segnale + ~50X guadagno)

Lavorando sul loop ho trovato un modo per dimensionarlo che vorrei porre al vostro giudizio.
1) Si identifica la massima dinamica del segnale che puo’ entrare nel loop dalle caratteristiche della valvola e polarizzazione usata (ad esempio vediamo che possiamo avere cosa tipica, uno swing di uscita di 200Vpp);
2) Ipotizzo (non ho trovato dati a riguardo ma dall’analisi di alcuni schemi e’ verosimile) che un pedalino classico, alimentato a 9V abbia una dinamica di ingresso di 8V pp (calcolo a spanne qualcosa meno di 9V...);
3) A questo punto il nostro stadio di SEND deve abbassare il segnale di 200/8 = 25x;
4) Scegliendo 50x di partizione si ha un ulteriore fattore di sicurezza per essere sicuri di entrare nell’effeto senza indurre clip e relative distorsioni. Inoltre il classico stadio 100k/1.5k con 12AX7 ha guadagno ~50 e quindi si ottiene un “non guadagno” complessivo del Send-Return.
Ha senso? Sono documentati metodi migliori?

Allego .pdf dello schematic:
Final_5.4.pdf
Schematico
(19.35 KiB) Scaricato 54 volte

Passando al layout la faccenda si e’ rivelata + complessa del previsto...spiegando meglio e’ venuta molto + grande di quanto pensassi.
Allego quanto ho prodotto finora per vostri consigli o possibili ottimizzazioni. Non e’ stato banale capire come far fare meno “avanti-indietro” ai segnali possibile e il risultato e’ non completamente “pulito” a mio parere.
Le masse sono per ora indicate tutte separate per capire poi come connetterle nella pratica.
Final_5_2 - note.jpeg
Layout con note
Il sistema di switch e’ rudimentale e spero quantomeno funzioni.
Switch_1.jpeg
Switch_1.jpeg (19.04 KiB) Visto 1401 volte
Ho una domanda sul pop al cambio canale: a vostra esperienza e’ solo fastidioso da sentire od alla lunga puo’ provocare usura anticipata delle valvole o peggio danneggiamenti allo speaker?

Grazie del supporto ed “a tardi” con la prova della realizzazione pratica...

Saluti, Marco

Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Re: Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 10/10/2016, 18:11

Ciao, l' AD di casa (alias la moglie...) ha dato parere positivo al progetto e l'area laboratorio e' pronta.
Qualche suggerimento/idea prima che proceda all'ordine del materiale?

Marco

Avatar utente
Kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7345
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Amplino double-face

Messaggio da Kagliostro » 10/10/2016, 19:12

Stavo dando un'occhiata veloce al layout .... che spaziatura hai tra torretta e torretta ?

K

Overdrive
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 97
Iscritto il: 07/03/2015, 23:54
Località: Monza

Re: Amplino double-face

Messaggio da Overdrive » 10/10/2016, 22:37

Ciao K. Volevo usare le "medium size" dinTubetown. Sono 140mm per 15 torrette, quindi una spaziatura di ca. 9mm.

Marco

Rispondi