Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Discussioni di carattere generale sugli amplificatori valvolari...
Avatar utente
faco
Diyer Esperto
Diyer Esperto
Messaggi: 378
Iscritto il: 26/02/2007, 22:07
Località: Chiuduno

Re: TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da faco » 14/12/2007, 0:38

Push pull con 2 el84 => Zp circa 8k, con 4 valvole si dimezza perché è come se fossero in parallelo a due a due.

Avatar utente
ratman
Diyer Esperto
Diyer Esperto
Messaggi: 320
Iscritto il: 08/05/2006, 1:01
Località: Treviso

Re: TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da ratman » 14/12/2007, 11:23

CRISTALLINO!! :Gra_1: :love_1:
FLETTO I MUSCOLI E SONO NEL VUOTO!
DIFFIDATE DALLE IMITAZIONI!!!

Avatar utente
Hades
Roger Mayer Jr.
Roger Mayer Jr.
Messaggi: 2615
Iscritto il: 10/09/2008, 11:56
Località: Carpi (MO)

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da Hades » 19/12/2008, 4:41

luix ha scritto: Date le varie richieste vi illustro in breve come testare un trasformatore di uscita per ampli valvolari:

Se avete un variac vi sarà molto utile ma sicuramente nn ce l'avrete e dato che se avete costruito un ampli valvolare avrete di sicuro un trasformatore di alimentazione con un secondario ad alta tensione tipo 190+190 volt alternati vi verrà utile per questa prova:

1) smontate il vostro TU cioè scollegatelo da tutti i circuiti
2) prendete una sorgente di tensione alternata come il vostro TA per valvolari
3) mettete un bel fusibile per sicurezza che nn si sa mai, un 200mA dovrebbe bastare
4) collegate il TA al TU come da schema:

http://img383.imageshack.us/img383/7254/fdasfafaxj5.gif

5) misurare la tensione al primario del TU, Vp
6) misurare la tensione al secondario del TU, Vs
7) mettere un carico al secondario come una lampadina da 6V e rimisurare la tensione secondaria
8) fare la media tra le due tensioni secondarie Vsm=(Vs+Vs')/2
9) calcolare K, K=Vp/Vsm
10) l'impedenza primaria è Zp=Zs*K2 dove Zs è l'impedenza del tap che state misurando

Se l'impedenza che misurate è gusta o sballa di poco allora il vostro TU  è OK altrimenti ha qualche problema.
Ok fin qui non e' di difficile comprensione... Il mio problema e' che ho 1 solo tap, quindi 2 fili, e non ho idea di che impedenza questo tap abbia... Quindi non conosco ne' il primario ne' il secondario! Devo andare ad intuito o c'e' un metodo scientifico?
Live another day, climb a little higher, find another reason to stay...

mikestorm
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 547
Iscritto il: 31/05/2006, 15:23

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da mikestorm » 01/09/2009, 11:16

faccio una domanda forse stupida
ma è possibile alimentare il TU dello schema postato da luix con il sistema dei due trafo uno messo in discesa e il secondo in salita?
io ho un TU trovato in una vecchia tv b/n della voxson e non so che valvola montava il finale

Avatar utente
prnet
Diyer
Diyer
Messaggi: 114
Iscritto il: 03/11/2008, 9:41

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da prnet » 22/05/2010, 12:39

problemino.. ho provato il p1ex, ma ha lo stesso difetto...
speaker muto...
già sospettavo del trafo di uscita.. ma vorrei una conferma..

così per prova vedo che i fili nel trafo delle impedenze 8-4-0 sono "collegati tra loro" nel senso che con il beep del multimetro suona.
i primari sono ugualmente in contatto tra loro, anche qui il multimetro conferma.

tra i primari e i sec il multimetro è muto come un pesce, e anche quo perfetto....
quindi il trafo virtualmente non ha primario e sec in corto.

ora volevo provare con il modo di luix.

ho lasciato i primari attaccati alla testata, quindi con circa 350V DC ai primari.. praticamente il solito filo all'anodo e l'altro alB+ della board..  e i secondari scollegati
ok. misurato ai primari dell'OT la tensione rimane costante.
Ai secondari tensione ZERO (diciamo 0,008 che arrotondiamo a zero) sia in DC che in AC ovviamente misurando tra il filo nero (zero ohm) e il filo degli 8ohm.
ovviamente se applico un carico la tensione non si sposta da zero..

TRAFO FOTTUTO?

ditemi di si, vi prego.... almeno è tutto più facile.. cambio quello e via... ho ricostruito l'ampli partendo da zero, salvando solo i trafi, switch e pots (i pots li ho controllati)

graziee

Avatar utente
bsound
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 60
Iscritto il: 07/03/2010, 19:15

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da bsound » 22/05/2010, 13:49

Secondo me dalle prove che hai fatto emerge una cosa che il TU non è in corto, ma credo che le lamelle si siamo ossidate a tal punto che non fanno contatto, questo succede quando i TU sono fatti a ..... di cane.

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3073
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da luix » 22/05/2010, 13:59

prnet ha scritto:
ora volevo provare con il modo di luix.

ho lasciato i primari attaccati alla testata, quindi con circa 350V DC ai primari.. praticamente il solito filo all'anodo e l'altro alB+ della board..  e i secondari scollegati
ok. misurato ai primari dell'OT la tensione rimane costante.
Ai secondari tensione ZERO (diciamo 0,008 che arrotondiamo a zero) sia in DC che in AC ovviamente misurando tra il filo nero (zero ohm) e il filo degli 8ohm.
ovviamente se applico un carico la tensione non si sposta da zero..
spetta non dirmi che hai dato al TU una tensione DC???? perchè se hai fatto cosi l'hai bruciato tu!!!!!!

ma quello che ho scritto in prima pagina l'hai letto??? alimenti il primario a 12V AC (alternati) con un qualche trasformatore e vedi che tensione ha sul secondario....
[b][size=150]NIENTE INFO NEI MESSAGGI PRIVATI!!!.[size=100][/size][/b]

[b]CLONE YOUR MIND! SE NON CLONI SEI OUT BARBONEEE[/b]

Avatar utente
prnet
Diyer
Diyer
Messaggi: 114
Iscritto il: 03/11/2008, 9:41

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da prnet » 22/05/2010, 14:41

no, ok spe.. intendevo che i 350 sono quelli che gli arrivano dal trafo di alimentazione e dall'anodo della valvola.
tra l'altro ho provato anche con un aliment a 12v in AC e stesso risultato.. ai secondari nulla....
così ho provato per pochi secondi in DC con un alimentatore da 9v.. ma tanto non cambia nulla.. era solo un esperimento senza senso. quqndo le cose non vanno ti attacchi a tutto pur di vedere la lancetta del multimetro muoversi... cmq... boh...
ai secondari cmq nulla.....

Avatar utente
prnet
Diyer
Diyer
Messaggi: 114
Iscritto il: 03/11/2008, 9:41

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da prnet » 22/05/2010, 14:52

cmq anche con 10v ac il trafo ai secondari rimane a 0,1v

Avatar utente
luix
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 3073
Iscritto il: 06/05/2006, 14:26
Località: Sulmona forever

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da luix » 22/05/2010, 14:59

Sinceramente non ho capito una ceppa di quello che hai fatto.

Se alimenti a 350V ALTERNATI che ottieni? se ottieni 0V sul secondario il trafo è rotto.
Per 350V alternati intendo che hai scollegato il TA dal resto del circuito e l'hai collegato al TU senza valvole, altrimenti stai facendo delle cose altamente a casaccio... solo che sono in alta tensione!

Se invece hai messo il multimetro su Ampere e tenti di misurare la tensione allora stai mettendo in corto il secondario, leggiti il tutorial in galleria su come si usa il multimetro...
[b][size=150]NIENTE INFO NEI MESSAGGI PRIVATI!!!.[size=100][/size][/b]

[b]CLONE YOUR MIND! SE NON CLONI SEI OUT BARBONEEE[/b]

Avatar utente
prnet
Diyer
Diyer
Messaggi: 114
Iscritto il: 03/11/2008, 9:41

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da prnet » 22/05/2010, 15:22

azz..avevo un cazzo di coccodrillo andato a putt.. %$&£$&%$&$&

il trafo è ok,

sul primario ho 590AC = Vp
second 22.8= Vs
second con pilot lamp= 22.5=Vsc

Vsm=(22.8+22.65)/2=22.65
K= 590/22.65=26.04
k^2=678.3
collegandolo al filo degli 8ohm risulta:

Zp=8*678.3= 5400 che è proprio l'impedenza del trafo...

in realtà dovrebbe essere da 5000 ma come tolleranza ci siamo.
azz....
allora che azzarola cià sta volta l'amp? tra un po' mi invento un nuovo sport.. il lancio dell'ammpli al passante si strada. :mart:

Avatar utente
prnet
Diyer
Diyer
Messaggi: 114
Iscritto il: 03/11/2008, 9:41

Re:TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da prnet » 22/05/2010, 17:18

per la cronaca.... erano 2 valvole electro 12ax7che avevo in casa che non andavano..  :doh: eppure erano abbastanza nuove... e una finale 6L6 anche lei andata...
e pensare che ho ricostruito l'ampli da zero. :wacho:

comunque... mai più valvole electro harmonix... :four: tra l'altro mi pare che qualcuno aveva già aperto un thread qui o su fennec sulla scarsa qualità delle ehx...
sto seriamente pensando di cambiarle anche sull'HIWATT per non trovarmi nella stessa situazione..

Ora l'ampli funziona nuovamente ed è silenzioso che è un amore..al momento ho rubato una el34L dell'hiwatt ed ho il cono eminence the tonker.. il suono è più cupo del solito.. la vecchia 6L6 e il  vecchio cono mi piaceveno di più.... fine parentesi....

Avatar utente
neroagani
Diyer
Diyer
Messaggi: 154
Iscritto il: 05/11/2012, 11:30

Re: TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da neroagani » 31/08/2015, 22:54

salve a tutti , ma per testare le caratteristiche di un TU quale attrezzatura servirebbe ?
SII PUOO' FAAAAAREEEEEEEE!!

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7127
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da kagliostro » 01/09/2015, 7:30

Un generatore sweep ed un oscilloscopio con possibilità di registrare

Ma l'attrezzatura servirebbe per testarne e registrare la banda passante

per determinare le impedenze primario/secondario

basta una sorgente AC (un trasformatore) un tester e se non vuoi fare i calcoli a mente

una semplice calcolatrice

qui trovi le istruzioni: http://digilander.libero.it/giunchifabr ... rifica.htm

Ciao

K

Avatar utente
neroagani
Diyer
Diyer
Messaggi: 154
Iscritto il: 05/11/2012, 11:30

Re: TESTARE UN TRASFORMATORE DI USCITA

Messaggio da neroagani » 02/09/2015, 22:58

ok il discorso rapporto di trasformazione l'ho appreso.
per esempio adesso uso un trasfo ac a 26 volt recuperato da una vecchissima stampante e poi applico al primario e leggo al secondario la tensione ottenuta .
ma per diciamo misurare la qualità di un TU cosa si dovrebbe fare ?
SII PUOO' FAAAAAREEEEEEEE!!

Rispondi