Fender proamp

Discussioni di carattere generale sugli amplificatori valvolari...
Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 17/05/2017, 22:44

Seguirò il tuo consiglio Piadina .Grazie! ;)

Per quanto riguarda l'allineamento delle spire :hummm_1: ...con un 0,18mm ho avvolto precedentemente due single endend per EL 34 e ho usato proprio lo stesso filo, ma mi sono arreso di fronte alla perfezione :ops:

Però non avevo provato a separare gli strati con la carta carrozziere....proverò e ti saprò dire :numb1:

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 22/05/2017, 16:58

Prima di "imbarcarmi" nell'avventura dell'avvolgimento del trasformatore di uscita ho guardato con attenzione la mia bobinatrice :alt1:

IMG_20160504_204955.jpg
bobinatrice


E mi son detto.....non c'è la posso fare :mang:

Allora avendo motori e regolatori da qualche parte sto reinventando una bobinatrice un po' più seria.....

A breve vi posto le foto dell'elaborazione :yrock: e vi chiederò strada facendo qualche consiglio..... :hummm_1:

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6860
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda kagliostro » 22/05/2017, 19:05

All'inizio credevo si trattasse del motore di una qualche macchina per la pasta o tritacarne [icon_e_biggrin.gif]

e poi mi sono accorto che sei partito da una stirella :numb1:

Ad averlo saputo che dovevi fare qualcosa del genere, mi è capitato recentemente di vedere ad uno dei mercatini ARI

(non ricordo se a Portogruaro, Marzaglia o dove altro) dei trapani a batterie usati venduti per pochissimo in quanto senza pacco batterie

sarebbero stati adattissimi in quanto all'interno c'è un motore DC reversibile ed un riduttore di giri completo di frizione regolabile

Comunque vista l'inventiva che hai, di sicuro tirerai fuori qualcosa :yes:

Franco

Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 22/05/2017, 21:25

Azz....vedi che mi fate venire sempre le idee dopo.....avevo un vecchio trapano avvitatore :hummm_1: ma ho optato per questo :face_green:

20170522_202001.jpg


Premetto che con il mio lavoro ( riparo macchine per ufficio), ho a disposizione una miniera di parti elettriche ed elettroniche che come si dice.. :hummm_1: .prima di buttare via... [icon_e_biggrin.gif] .
Ho ricuperato il motore con motoriduttore che utilizzavo precedentemente per avvolgere i trasformatori e lo utilizzerò per far avanzare il guida filo, mentre per il rocchetto ho usato un generoso motore da 24V 5A con un motoriduttore che fà al massimo 300 giri al minuto, accorciato l'asse e filettato da M12 gli ho avvitato un mandrino

20170522_202039.jpg


Usando due supporti di una presa carta ho creato la sede per il rocchetto del filo, una asta con dei cuscinetti guidafilo di plastica ( quello dei fili degli scanner) e un supporto calettato alla barra filettata per inserire il filo da avvolgere al rocchetto.
Per rendere più stabile il guidafilo, avrei in mente di inserire un tondino in acciaio e far scorrere il guidafilo stesso attraverso due bronzine....

20170522_201937.jpg


Accetto consigli...adesso che sono in fase costruttiva :yes:

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6860
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda kagliostro » 22/05/2017, 22:25

Bel progetto

credo che una delle cose più difficili da fare sia la sincronizzazione dell'avanzamento del filo che deve tener conto sia della velocità di

rotazione del rocchetto che del diametro del filo, per il resto mi pare che sei ad un'ottimo punto con la realizzazione

Male che vada puoi sempre fare in modo di guidare l'avanzamento del filo con la mano

Per quanto riguarda l'azionamento del motore principale, se non l'hai già fatto, pensa ad un comando a pedale, ti lascia le mani libere

ed è sicuramente più comodo

Franco

Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 23/05/2017, 9:50

Assolutamente si il pedale era presente anche nella "versione precedente"
Il top sarebbe inserirgli il Soft-start :cool1:

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6860
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda kagliostro » 23/05/2017, 12:59

Beh, quello potresti sempre farlo o, meglio ancora, prendere un regolatore PWM in qualche negozio ebay

Se hai fretta e non vuoi aspettare

http://www.ebay.it/itm/REGOLATORE-DI-VELOCITA-GIRI-DIMMER-PWM-DRIVER-10-40V-DC-12V-24V-36V-10A-400W-/152509344447?hash=item238243eabf:g:-dkAAOSw~AVYnjDy

se invece puoi permetterti di aspettare con gli stessi soldi (circa gli stessi) ne prendi 3 direttamente dalla Cina (tanto anche l'altro viene da lì)

http://www.ebay.it/itm/10A-12V-40V-Pulse-Modulation-13khz-PWM-DC-Motor-Adjuster-Speed-Control-Switch-/122395303167?hash=item1c7f541cff:g:vLMAAOSwxEpYxjhj

Puoi fare un doppio contatto sul pedale ed usando due potenziometri con uno setti una velocità bassa e con l'altro una velocità più alta, il tutto regolabile a piacimento

Franco

Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 23/05/2017, 22:15

Regolatore preso ;) ..ma sto quasi pensando di montarlo direttamente nel pedale :hummm_1:
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6860
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda kagliostro » 23/05/2017, 23:39

La mia bobinatrice ha un pedale con un contatto multiplo particolare

in pratica più pigio più contatti si chiudono ed ognuno chiude una resistenza diversa per cui più a fondo si spinge più aumenta la velocità

però non è facile regolare la variazione

Probabilmente se si dovesse fare qualcosa del genere sarebbe meglio usare come base lo stesso sistema dei pedali Wha Wha

dove una cremagliera fa ruotare un potenziometro e con quello si controlla il regolatore PWM

Franco

Avatar utente
piadina
Diyer
Diyer
Messaggi: 230
Iscritto il: 20/10/2014, 22:58
Località: provincia Venezia

Re: Fender proamp

Messaggioda piadina » 24/05/2017, 18:12

Molto bella complimenti, x fare l'avanzamento funzionale potresti mettere un secondo pedale con cui acceleri o rallenti la guida del filo.e con quello ti regoli a occhio. Anche se se hai mano, o almeno io butto su a mano e il lavoro viene bene uguale. Sarebbe molto pratico, inoltre dovresti pensare come fare un tendi filo leggero. Tipo un Piccolo panno che chiude leggermente il filo x farlo tirare perche senza quello un po' un casino.

Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 25/05/2017, 21:47

Per il pedale pensavo di ispirarmi ad un ernie ball....basta un filo e una molla....anche se di ingranaggi e cremagliere non mi mancano..... :face_green:

Grazie a Piadina per il consiglio.... :hummm_1: ..hai ragione! Quando si bobina a mano si usa la stessa per tendere il filo, mentre con l'avvolgitore....potrei usare una cosa del genere...sempre con dei feltrini ai lati delle puleggie. :numb1:

Immagine


Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6860
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda kagliostro » 25/05/2017, 23:03

Qui si bara .........

Quello è un tendifilo per macchine da cucire industriali [icon_e_biggrin.gif]

--

Pedale senza cremagliere ......................... :ang:





e se il problema fossero la cremagliera e l'ingranaggio ......... LEGO



K

Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 27/05/2017, 21:54

Grazie Kagliostro ;)

Nel frattempo in 10 minuti...ho ideato il tendifilo.....

PICT6302.JPG


Che assemblato diventa così....

PICT6303.JPG


Poi ho trovato il posto per il contagiri.....

PICT6301.JPG



Nel frattempo mi frullava il problema del supporto per il guidafilo.....allora ho deciso che "bisogna far ordine" e quindi ordinando si trova sempre qualcosa che non immaginavi di avere e che ti potrà servire allo scopo [icon_e_biggrin.gif]
Stay tune :Gra_1:

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 6860
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda kagliostro » 27/05/2017, 22:30

Eh, si, qui siam tutti curiosi di vedere gli sviluppi :yes:

Franco

Avatar utente
sobas66
Diyer
Diyer
Messaggi: 121
Iscritto il: 03/06/2014, 22:18
Località: Provincia di Treviso

Re: Fender proamp

Messaggioda sobas66 » 01/06/2017, 22:03

Per far scorrere in sicurezza il guidafilo ho trovato una guida scorrevole a sfere :yes:
Sopra ci posizionerò un supporto ricavato da un tubo quadro in alluminio.
Mi sorge un dubbio :hummm_1: il tendifilo dove lo mettereste? Prima o dopo le guide a cuscinetto?
Ho fatto questa considerazione.. se sto avvolgendo e fermo il motore il filo mi resta teso nel trasformatore ma il rocchetto girerà quel tanto da uscire dalla sede del cuscinetto a gole, se lo metto subito dopo il rocchetto non riuscirà a seguire il guidafilo...non so se sono riuscito a spiegarmi :muro:

Ciao
Immagine

Leonardo diceva: "L'esperienza è il nome che si dà ai propri sbagli."


Torna a “TubeAmp (Generale)”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti