Sostieni il forum con una donazione! Il tuo contributo ci aiuterà a rimanere online!
Immagine

Missione Stratocaster: si può fare??

Forum di discussione generale sulla liuteria.
magnex93
Diyer Aiutante
Diyer Aiutante
Messaggi: 95
Iscritto il: 05/12/2012, 14:32
Località: Prov di Taranto

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da magnex93 » 19/12/2013, 13:28

Comunque assemblare una chitarra non è solo avvitare quattro viti! BIsogna stare attenti a tutta una serie di cose,non prendiamole sotto gamba a livello sia di liuteria che di elettronica

Avatar utente
mastrococco
Garzone di Roger Mayer
Garzone di Roger Mayer
Messaggi: 1318
Iscritto il: 16/01/2012, 14:13
Località: Cesena

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da mastrococco » 19/12/2013, 16:19

Per questo è buona cosa cimentarsi e scoprire le delizie del setup ;)

bested
Elettrone Impazzito
Elettrone Impazzito
Messaggi: 43
Iscritto il: 22/09/2013, 12:02

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da bested » 19/12/2013, 19:01

magnex93 ha scritto:Comunque assemblare una chitarra non è solo avvitare quattro viti! BIsogna stare attenti a tutta una serie di cose,non prendiamole sotto gamba a livello sia di liuteria che di elettronica
hai ragione e questo lo so bene! ma è fin da piccolo che cerco di migliorare le mie chitarre e renderle perfette nel suono e nella comodità secondo il mio gusto, chiaramente
(a 12 anni mi sono messo ad abbassare l'action di una roling's classica da 50 euro limandogli il ponte dalla base :face_green: ), quindi un po di cose già le so e inoltre ho molta voglia di imparare!
questo progetto sarebbe il mio prossimo passo in avanti!

quindi è deciso! costruisco il body e compro il manico, ma a questo punto c'è un problema:

non riesco a trovare un rivenditore di tavole di ontano online! :muro: sapete indirizzarmi su qualche sito?

grazie a tutti! :ciao:

Avatar utente
mastrococco
Garzone di Roger Mayer
Garzone di Roger Mayer
Messaggi: 1318
Iscritto il: 16/01/2012, 14:13
Località: Cesena

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da mastrococco » 19/12/2013, 22:48

M2wood, ha roba interessante...ho comprato un paio di volte e mi sono trovato bene!
Lo shop online non è un granche ma il tipo ha un sacco di roba, se non trovi contattalo e chiedi.

http://www.m2wood.com/shop/index1.html

vinceg
Diyer
Diyer
Messaggi: 177
Iscritto il: 30/08/2012, 18:49
Località: Mazara del Vallo TP

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da vinceg » 20/12/2013, 8:33

Suono Fender? Quale sarebbe il suono Fender? Non esiste un suono Fender univoco. Anche le chitarre della casa della stessa linea di produzione hanno suoni diversi. In genere ci si riferisce al classico suono twangoso delle Strato di produzione pre CBS.
L'80% del suono è dato IMHO dai pickup. Sfido chiunque a rilevare le sottili differenze date dai legni.
Per quanto riguarda il tuo progetto, il mio consiglio è di evitare di spendere soldi in kit. Comprati una tavola d'ontano ben stagionato dalla quale ci ricavi anche 4 o 5 body al costo di 30 euro. Per il manico ti sconsiglio di acquistare la tavola a meno che non sei un esperto di legno. Acquista una tavoletta di acero europeo tagliato di quarto da Claudio Sicilia Tonewood. L'acero americano è il cosidetto hard maple e anche con il taglio tangenziale va bene ma il nostro acero è è meno duro quindi meglio se di quarto.

Avatar utente
delga
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 523
Iscritto il: 07/02/2012, 23:37
Località: prov. di Teramo

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da delga » 20/12/2013, 13:35

quoto!

bested
Elettrone Impazzito
Elettrone Impazzito
Messaggi: 43
Iscritto il: 22/09/2013, 12:02

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da bested » 20/12/2013, 20:54

ok! grazie a tutti ragazzi! ora organizzo un po di cose.. appena inizio il progetto vi faccio sapere!! :ciao:

Billbax
Diyer
Diyer
Messaggi: 136
Iscritto il: 31/07/2013, 17:02
Località: Como

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da Billbax » 08/01/2014, 18:53

vinceg ha scritto:Suono Fender? Quale sarebbe il suono Fender? Non esiste un suono Fender univoco. Anche le chitarre della casa della stessa linea di produzione hanno suoni diversi. In genere ci si riferisce al classico suono twangoso delle Strato di produzione pre CBS.
L'80% del suono è dato IMHO dai pickup. Sfido chiunque a rilevare le sottili differenze date dai legni.
Per quanto riguarda il tuo progetto, il mio consiglio è di evitare di spendere soldi in kit. Comprati una tavola d'ontano ben stagionato dalla quale ci ricavi anche 4 o 5 body al costo di 30 euro. Per il manico ti sconsiglio di acquistare la tavola a meno che non sei un esperto di legno. Acquista una tavoletta di acero europeo tagliato di quarto da Claudio Sicilia Tonewood. L'acero americano è il cosidetto hard maple e anche con il taglio tangenziale va bene ma il nostro acero è è meno duro quindi meglio se di quarto.
Ciao, scusami
Non voglio avviare una discussione perche' non se ne esce piu' ma il suono non e' dato dai PU (che rilevano solo le vibrazioni della corda) e le differenze dei legni sia come timbrica che come tipologia e quantita' di armoniche si sentono eccome.
Se fosse come hai detto basterebbe una pezza d'asse con dei buoni PU e non ci sarebbe piu' il problema di che legni scegliere o usare e tutte le chitarre avrebbero lo stesso valore.
Una tavola di ontano ben stagionato dal quale ricavare 4 o 5 body credo sia molto improbabile trovarla a soli 30 euro anche di ontano europeo, ben stagionato poi..
Le differenze in suono e in peso si sentono quindi se vuole realizzare una chitarra che suoni da strato servono: per il body o Ash (frassino di palude-americano) o Alder (ontano americano) - (l'ontano europeo e' piu' pesante e ha una fibra leggermente diversa come lo stesso frassino) mentre per il manico l'acero europeo non va bene (le note suonano decisamente meno definite e con meno attacco), ci vuole l'Hard rock maple.
Voglio precisare che il 70% (e son stato basso) del suono lo fa' il manico e il 20% il body, nel restante 10% rientrano hardware e whiring (PU compresi).
Poi ognuno fa' come vuole e la pensa come vuole ma stranamente ci sono strumenti che "suonano" e altri no.

Riguardo ai legni gia' calibrati ma non lavorati a prezzi accettabili trovi tutto qui: http://solidbody.it/

Penso di esser stato utile e scusate l'intrusione.

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7309
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da kagliostro » 09/01/2014, 10:30

Quindi con questa ci si sarebbe potuto cimentare solo Jimi Hendrix in Machine Gun :face_green:

http://www.gunpundit.com/666.php

Immagine

K

Billbax
Diyer
Diyer
Messaggi: 136
Iscritto il: 31/07/2013, 17:02
Località: Como

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da Billbax » 09/01/2014, 10:33

kagliostro ha scritto:Quindi con questa ci si sarebbe potuto cimentare solo Jimi Hendrix in Machine Gun :face_green:
K
Ciao grande K, buon anno.
Hendrix e' un discorso a parte, lui avrebbe fatto suonare pure una scopa...

Avatar utente
kagliostro
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7309
Iscritto il: 03/12/2007, 0:16
Località: Prov. di Treviso

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da kagliostro » 09/01/2014, 10:41

Certo e ................. l'ha anche fatto :ok_1:
Tuttavia i suoi primi passi nella pratica musicale furono difficili: date la misere condizioni economiche familiari, per diversi anni non poté permettersi di acquistare una vera chitarra. I tentativi per colmare tale lacuna andarono dai più fantasiosi a quelli più tradizionali: dapprima imbracciò una scopa immaginando che fosse lo strumento dei suoi sogni, poi crescendo optò per il cosiddetto "filo sul muro"[21]. Si trattava di una prassi comune in precedenza già ampiamente sperimentata da molti bluesmen indigenti agli inizi della loro passione musicale: occorreva sfilare il filo di metallo che teneva insieme i pezzi di paglia del già citato arnese da pulizia, stenderlo su di un muro e poi tenerlo sollevato alle estremità con qualcosa di rigido perché raggiungesse la giusta tensione; infine con una mano si faceva scorrere su di esso una bottiglia per intonare le note e in contemporanea pizzicare con l'altra mano la "corda" così ottenuta[22]: si trattava in sostanza di una rudimentale steel guitar
http://it.wikipedia.org/wiki/Jimi_Hendrix

:lol1:

K

ricambio gli auguri

Billbax
Diyer
Diyer
Messaggi: 136
Iscritto il: 31/07/2013, 17:02
Località: Como

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da Billbax » 09/01/2014, 20:42

Si anche io usavo il fustino del DIXAN! Anche i coperchi delle pentole come piatti :dance_1: .

Solo che la batteria non sono mai riuscito a suonarla e come chitarrista non sono certo a quel livello...

vinceg
Diyer
Diyer
Messaggi: 177
Iscritto il: 30/08/2012, 18:49
Località: Mazara del Vallo TP

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da vinceg » 23/01/2014, 17:21

[quote="Billbax]
Ciao, scusami
Non voglio avviare una discussione perche' non se ne esce piu' ma il suono non e' dato dai PU (che rilevano solo le vibrazioni della corda) e le differenze dei legni sia come timbrica che come tipologia e quantita' di armoniche si sentono eccome.
Se fosse come hai detto basterebbe una pezza d'asse con dei buoni PU e non ci sarebbe piu' il problema di che legni scegliere o usare e tutte le chitarre avrebbero lo stesso valore.
Una tavola di ontano ben stagionato dal quale ricavare 4 o 5 body credo sia molto improbabile trovarla a soli 30 euro anche di ontano europeo, ben stagionato poi..
Le differenze in suono e in peso si sentono quindi se vuole realizzare una chitarra che suoni da strato servono: per il body o Ash (frassino di palude-americano) o Alder (ontano americano) - (l'ontano europeo e' piu' pesante e ha una fibra leggermente diversa come lo stesso frassino) mentre per il manico l'acero europeo non va bene (le note suonano decisamente meno definite e con meno attacco), ci vuole l'Hard rock maple.
Voglio precisare che il 70% (e son stato basso) del suono lo fa' il manico e il 20% il body, nel restante 10% rientrano hardware e whiring (PU compresi).
Poi ognuno fa' come vuole e la pensa come vuole ma stranamente ci sono strumenti che "suonano" e altri no.
[/quote]

Ciao, il forum serve per condividere le proprie conoscenze e imparare. Nessuna discussione se si trattano le diverse vedute con garbo e cortesia.
Ora, lungi da me dal voler polemizzare.
Come saprai il mondo della liuteria elettrica è diviso per quanto riguarda questo argomento. Chi sostiene a favore dell'importanza dei legni e chi no.
Ora io non nego l'importanza dei legni ma nemmeno gli attribuisco chissà che.
Parlo in base alla mia esperienza di liutaio e non per sentito dire.
Le mie chitarre costruite con legni europei non hanno nulla da invidiare a quelle costruite con legni americani seppur sono diverse come timbro. Ma da spente!!!
Se sai come funziona un pickup allora dovresti conoscere la legge di Lorentz il cui principio è alla base del funzionamento del pickup. Ora, dimmi come può un pickup "sentire" il suono della corda? Semplice, non lo sente affatto. L'unica cosa che percepisce è una variazione di campo magnetico indotto dal movimento della corda.
Tuttavia, sono convinto che il legno influisce il suono seppur indirettamente. Prima hai parlato dell'importanza del manico. Bene, la rigidità di quest'ultimo e il modo in cui è attaccato al body influisce in maniera importante sul sunstain. Anche il tipo di legno influisce sul sunstain. Quindi possono esserci diverse configurazioni di tipo/qualità di legni che daranno diversi sustain. Allora il pickup percepisce la maggior durata divibrazione della corda.
Non me ne volere, ma la piramide delle tue percentuali va assolutamente rovesciata. Fidati di uno che lo ha provato sul campo direttamente con i propri strumenti e che ha studiato fisica applicata all'acustica e trasmissione del suono.
Con rispetto.

alexradium
Diyer Eroe
Diyer Eroe
Messaggi: 654
Iscritto il: 07/06/2011, 14:18

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da alexradium » 23/01/2014, 18:36

Liutai che non danno importanza al legno non ne conosco,forse tu parli degli assemblatori che si fanno i pickup in proprio,(che quindi devono pubblicizzare con i famigerati "samples" da ascoltare rigorosamente in cuffia professionale....)
quelli sì ne conosco diversi,sono pieni i forum....

vinceg
Diyer
Diyer
Messaggi: 177
Iscritto il: 30/08/2012, 18:49
Località: Mazara del Vallo TP

Re: Missione Stratocaster: si può fare??

Messaggio da vinceg » 23/01/2014, 18:53

alexradium ha scritto:Liutai che non danno importanza al legno non ne conosco,forse tu parli degli assemblatori che si fanno i pickup in proprio,(che quindi devono pubblicizzare con i famigerati "samples" da ascoltare rigorosamente in cuffia professionale....)
quelli sì ne conosco diversi,sono pieni i forum....
Sono d'accordo con te. Però, probabilmente mi sono spiegato male. Io non ho detto che ci sono liutai che non danno importanza ai legni. Ho detto che il mondo della liuteria è diviso tra chi sostiene che il suono sia dovuto in gran parte ai pickup e chi pensa che sia dovuto in gran parte ai legni. Se ho fatto capire diversamente me ne scuso.
Comunque è un argomento molto ampio e che dura da decenni senza che si sia approdato a una verità inconfutabile. Magari la verità sta nel mezzo, chi lo sa.
Una cosa è sicura... l'ampli a valvole si che cambia il suono a una chitarra!! ;)

Rispondi